Fuochi San Giovanni

La sera del 23 giugno l'obriere in carica organizza un grande falò nei pressi della sua abitazione

La sera del 23 giugno l'obriere in carica organizza un grande falò nei pressi della sua abitazione. Nel corso della serata vengono servite ai presenti degustazioni di prodotti locali: pecora bollita, formaggi, salsicce, dolci e vino rosso. È tradizione saltare il fuoco in segno di buon auspicio (nel tempo passato saltare il fuoco era un segnale pubblico di un accordo di lavoro per l'annata agraria). La serata prosegue con balli e canti sino a tarda notte

torna all'inizio del contenuto